Home » CNF - Consiglio Nazionale Forense » Report Rete #LAB@G Gruppi di Lavoro Aggiornamento al Luglio 2016

Report Rete #LAB@G Gruppi di Lavoro Aggiornamento al Luglio 2016

Report Rete #LAB@G Gruppi di Lavoro

Aggiornamento al Luglio 2016


Gruppo di lavoro FINANZIAMENTI EUROPEI

Al fine di valorizzare il lavoro già avviato e per  completare la formazione dei componenti del gruppo di lavoro, sarà avviato il corso di Europrogettazione, per ora rivolto ai partecipanti al gruppo di Lavoro che sia anche laboratorio attivo di avvio di concrete azioni sia di capacity building per l’attivazione degli “Infopoint” e sia di progettazioni a valere di bandi specifici.

Il Corso di perfezionamento in Europrogettazione e la strutturazione degli Infopoint regionali prevederà n.  2 incontri al mese ogni due settimane, preferibilmente venerdì pomeriggio (h . 15.00 – 19.00)  e sabato mattina (9.00 - 13.00),  inizierà il prossimo 16 settembre e si concluderà  il 26 novembre.

Successivamente saranno organizzati altri corsi.

 

Gruppo di lavoro INCENTIVI FISCALI

Il gruppo ha elaborato un nuovo progetto consistente nella creazione di una pratica guida fiscale per i giovani avvocati. Prendendo spunto dalla Guida Fiscale e Previdenziale per il Giovane Avvocato realizzata dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino e illustrata in occasione del primo incontro della Rete, si sono poste le basi per sviluppare un concetto di guida fiscale dinamico, in formato e- book sfogliabile direttamente dal sito del CNF, oltre che nel classico formato PDF. La Guida avrà come tema centrale la semplicità e la celerità nella ricerca delle informazioni da fornire, passando dagli ultimi aggiornamenti in materia di regimi dei minimi alle recenti riforme in materia previdenziale.

 

Gruppo di lavoro RIFORMA PERCORSO DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA  

Il nuovo gruppo di lavoro, dedicato al tema della “Riforma del percorso di laurea in giurisprudenza” è stato creato perchè su questo argomento si sono soffermate, nelle varie discussioni che hanno vivacizzato i nostri incontri, molte delle riflessioni (anche critiche) dei vari componenti della RETE.

Il tema costituisce un nodo cruciale da sciogliere per ridare linfa alle nuove generazioni di professionisti.

I componenti del tavolo hanno inizialmente esposto le loro esperienze universitarie personali (anche perché provenienti tutti da realtà territoriali molto diverse) e da subito questo è stato un fattore che ha condotto all’individuazione di un elemento imprescindibile che nella riforma del percorso di laurea dovrà essere introdotto: introduzione di una base di studi standard per tutte le università italiane, stante una forte disomogeneità (di corsi, di materie e di valutazioni) esistente nelle varie facoltà italiane di giurisprudenza.

Posta - preliminarmente - la domanda, “Perché riteniamo che si debba riformare il percorso di laurea in giurisprudenza”?

si è individuato il percorso da affrontare, così schematizzato:

  1. A) Analisi dell’attuale percorso di laurea in giurisprudenza italiano.
  2. B) Analisi del percorso di laurea in giurisprudenza esistente negli altri Paesi Europei (alcuni componenti hanno suggerito di esaminare nello specifico il sistema francese che prevede uno sbarramento selettivo dopo alcuni anni di frequenza universitaria).
  3. C) Analisi delle norme della 247/12 che riguardano la sfera “università”.
  4. D) Verifica esistenza proposte di legge in materia.
  5. E) Verifica esistenza protocolli tra università e avvocatura / CNF.
  6. F) Analisi delle statistiche sugli iscritti alle facoltà di giurisprudenza

 

 

Gruppo di lavoro PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE

 

A completamento della proposta elaborata, il gruppo di lavoro propone la modifica dell’art. 13 dello Statuto di Cassa Forense (Delibera del Comitato dei Delegati del 18 dicembre 2015 – approvato con Ministeriale del 01 giugno 2016 – G.U. Serie Generale n. 145 del 23 giugno 2016) e conseguentemente  dell’art. 3, comma 3, del Regolamento per la Elezione del Comitato dei Delegati (delibera del Comitato dei Delegati  del 09 maggio 2014 – approvato con ministeriale del 28 gennaio 2014 ed entrato in vigore il 22 agosto 2015, contestualmente al nuovo Statuto) e, pertanto, di adeguare la normativa regolamentare e statutaria vigente nel senso di riconoscere e garantire il diritto all’elettorato passivo alla carica di delegato a tutti gli avvocati iscritti agli albi professionali forensi e, conseguentemente, a Cassa Forense, senza alcuna limitazione legata all’anzianità di iscrizione. Fermi gli altri requisiti di cui all’art. 13 dello Statuto.

Gruppo di lavoro congiunto FORMAT@LAB - ADR - FORMAZIONE SPECIALISTICA
La riunione congiunta ha avuto la finalità di individuare una serie di eventi formativi, da sviluppare secondo il format ideato, oltre ai due già organizzati dal Gruppo Format@LAB in modo da delineare una ipotesi di calendarizzazione

Il gruppo ADR, di matrice contenutistica, collaborerà soprattutto, almeno all'inizio, all'approntamento di contenuti e soluzioni per l'evento Fresh Start, sulla composizione della crisi aziendale, sfruttando il know how originario ed acquisito (ferma restando la possibilità di proporre nuovi eventi secondo le linee guida del progetto già presentato).
Il Gruppo sulla formazione specialistica, invece, si concentra sull'ideazione di nuovi eventi e/o sull'implementazione di diversi
approcci didattici su quelli ipotizzati.

Il primo evento è già in buona parte già definito, grazie anche al contributo di contenuti che verrà dal Gruppo ADR
Il secondo evento è già in buona parte definito; il format aperto si presta a tutta una serie di eventi e può riguardare diversi temi, dalla contrattualistica di impresa e la responsabilità penale (temi ipotizzati per la prima sessione), fino ai contratti di agenzia e distribuzione con panoramica internazionale, fino ai più recenti arresti giurisprudenziali in materia di diritto commerciale e/o societario (per eventuali altre sessioni).

Data ultima revisione: 8 gennaio 2017