Patrocinio a spese dello Stato

Il gratuito patrocinio (o, più propriamente, patrocinio a spese dello Stato), consente ad una persona non abbiente di avanzare istanza di ammissione al beneficio e, se ammesso, di ottenere che la parcella dell’avvocato nominato sia pagata dallo Stato.
Il soggetto non abbiente, ammesso al patrocinio a spese dello Stato, dovrà nominare un professionista di propria fiducia da scegliere unicamente nell’apposito elenco (art. 81 del D.P.R. 115/2002) annualmente predisposto dal Consiglio dell’Ordine.

A seguito dell’ammissione al predetto beneficio ogni spesa (avvocato, consulente di parte, consulente del Magistrato, ufficiali giudiziari, contributo unificato, bolli, etc…..) inerente il procedimento sarà a carico dello Stato e nessuno potrà chiedere alcuna somma al soggetto ammesso al beneficio in quanto ciò comporta un grave illecito disciplinare sanzionabile dall’Ordine professionale d’appartenenza.

Il beneficio del patrocinio a spese dello Stato può essere revocato solo dal magistrato e copre anche le spese e le competenze dell’eventuale fase esecutiva generata dal provvedimento giudiziale reso nel procedimento per il quale si è ottenuto il beneficio.

L’istanza di ammissione al patrocinio a spese dello Stato va rivolta al Consiglio dell’Ordine del Tribunale ove ha sede il Magistrato territorialmente competente alla trattazione della causa civile che si intende promuovere o alla quale si intende resistere.

Per i procedimenti amministrativi  o  tributari  l’istanza di ammissione va rivolta alle specifiche commissioni istituite, per i primi, presso il T.A.R. e, per i secondi, presso la Commissione Tributaria Provinciale. Anche per queste Autorità vale il principio di competenza territoriale già esposta per i procedimenti civili.

Per i procedimenti in materia penale  l’istanza va rivolta direttamente al Magistrato procedente.

L’istituto del patrocinio a spese dello Stato è regolato dalle norme di cui agli articoli dal 74 al 145 del D.P.R. 115/2002 e successive modifiche ed integrazioni.

Presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania è istituito uno sportello a ciò dedicato che riceve nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Ulteriori informazioni: giudizi civili e amministrativi; giudizi penali.

 

Deposito Istanze di Ammissione al Patrocinio a Spese dello Stato tramite piattaforma Telematica

 

PORTALE GLOBALCON WEB

PATROCINIO A SPESE DELLO STATO: REGISTRAZIONE E PRESENTAZIONE ISTANZE

RICHIESTE PRIMO ACCESSO:
L’accesso al portale è abilitato a tutti gli Avvocati che intendono presentare istanza di Patrocinio a Spese dello Stato, in ambito civile, di competenza dell’Ordine degli Avvocati di Catania.
La richiesta delle CREDENZIALI si ottiene dall’Area Login Area riservata del  sito: www.globalconweb.it/ordineavvocaticatania 

Se, inserendo i dati richiesti, la risposta è: “Dati non presenti in elenco. Ti preghiamo di ricontrollare tutti i campi inseriti e riprovare”, le motivazioni possono essere:

  1. il nome o il cognome contengono un accento – riprovare sostituendo la lettera accentata con l’apostrofo (es: Nicolò – Nicolo’).
  2. i dati inseriti non corrispondono a quelli comunicati per l’Albo – per validare i dati corretti potete rivolgerVi agli uffici della Segreteria dell’Ordine o inviando una mail a assistenza@ngtitalia.it che ne verificherà (attingendo dai dati ufficiali comunicati) l’inesattezza.
  3. i dati inseriti non sono presenti o incompleti perché l’avvocato è iscritto presso altro Albo). – in questo caso bisognerà compilare il modulo in tutte le sue parti al computer completo di firma a gestione.sistemaglobalcon@pec.ordineavvocaticatania.it (scarica modulo .DOC  /servizi-per-il-cittadino/patrocinio-a-spese-dello-stato/allegati/Mod_RichiestaFuoriDistretto (3).doc ).

 Tutte le richieste di Credenziali di “Primo Accesso” e “Recupero Credenziali Smarrite” saranno inoltrate alla Vs. PEC (comunicata).

Si consiglia vivamente di controllare, al momento della registrazione, se la PEC indicata corrisponde a quella comunicata al Vs. Ordine.

Nella scelta del NOME UTENTE: non si possono utilizzare caratteri speciali come  # $&%, non sono ammessi  spazi tra lettere/numeri.
Utilizzate lettere maiuscole minuscole e numeri

La PEC gestione.sistemaglobalcon@pec.ordineavvocaticatania.it è utilizzata esclusivamente per l’invio delle credenziali; detto indirizzo è NO REPLY  e quindi non si possono inviare istanze e richieste di assistenza

ISTRUZIONI RAPIDE PER INVIARE LE ISTANZE di ammissione al patrocinio a spese dello Stato:
1) accedi al sistema andando su: www.globalconweb.it/ordineavvocaticatania
2) Clicca "PRESENTA UNA NUOVA ISTANZA", compila il modulo in ogni sua parte e salvala come bozza;
3) Stampa l’istanza compilata (icona stampante) e procedi alle firme;
4) Crea un unico file in formato .pdf da allegare alla pratica, che contenga la scansione dell'istanza firmata, il documento di riconoscimento che hai indicato nella pratica ed eventuale altra documentazione che ritieni di allegare;
5) Clicca sul pulsante allega file > Sfoglia > Upload > Conferma (qui è possibile ancora visualizzare, e cancellare l’allegato) > se vuoi confermare l’invio Clicca su “Invia Istanze”.

NB: La Bozza (istanza non ancora inviata) può essere modificata, eliminata, stampata o restare bozza in attesa di revisione ed invio.

FAQ – Risposte frequenti:

Assistenza GlobalCon Web
l’assistenza avviene esclusivamente tramite scambio di e-mail. Nei casi particolari sarete ricontattati nelle 24 ore successive alla richiesta.

Non vedo all’Area Login del Sito:
Il portale è progettato per la visualizzazione solo da desktop (computer fisso); non è al momento possibile accedere, o lavorare le istanze, da smartphone o tablet.
Impostate la visualizzazione del monitor/scheda video ad una risoluzione superiore di 1024 x 768 DPI.

Non trovo più l’istanza che ho presentato.
È normale, vuol dire che la vostra istanza è entrata nel Ciclo di lavorazione di GlobalCon. La Vostra istanza non è più modificabile, riceverete sulla PEC un attestato di avvenuto deposito con un numero di protocollo che seguirà tutto l’iter.

Modalità e formato presentazione documenti allegati.
Per presentare i documenti necessari dovete creare un file unico in PDF che deve contenere:
- la stampa dell’Istanza compilata e firmata dall’Istante e dal Procuratore (stampabile dal portale)
- Documento di riconoscimento,
- Il codice fiscale, se lo avete selezionato
- tutti i documenti ( facoltativi) inseriti (ISEE, certificazioni, ecc)

- Il PDF Unico non dovrà mai superare i 3 MB; per far questo utilizzate sempre lo stesso metodo e scandite i documenti in scala di grigi a 150 DPI
- la conservazione dell’l’istanza cartacea, con i documenti trasmessi a corredo, è vostro carico secondo la normativa in vigore per la tenuta dell’archivio dell’esercente la professione forense;

- Per agevolare e accelerare la lavorazione delle Istanze sia da parte del Consiglio che da parte dell’Ufficio controllate il file prima di inviarlo e rispettate un ordine logico (istanza firmata, documento, altro) non presentare documentazione tratta da screenshot.Pdf
  Se volete presentare il vecchio modello PDF lo dovete scannerizzare con le modalità sopra indicate e inviare insieme ai documenti.

Integrazione da sospensione:
Se ricevete un esito di sospensione dell’istanza presentata potete integrarla dal Portale alla voce “Integra le istanze sospese” elenco protocolli pratiche sospese.
In corrispondenza del protocollo inserite solo la documentazione richiesta.

LINK REINDIRIZZAMENTO ISTRUZIONI PRESENTAZIONE ISTANZA - PRIMO ACCESSO - MODULO RICHIESTA FUORI DISTRETTO: 

** Come presentare un Istanza da GlobalCon  /servizi-per-il-cittadino/patrocinio-a-spese-dello-stato/allegati/Come presentare un Istanza da GlobalCon Web.pdf

** GlobalCon Web - Istruzioni Primo Accesso /servizi-per-il-cittadino/patrocinio-a-spese-dello-stato/allegati/GlobalCon Web - Istruzioni Primo Accesso.pdf

** Modulo Richiesta Fuori Distretto /servizi-per-il-cittadino/patrocinio-a-spese-dello-stato/allegati/Mod_RichiestaFuoriDistretto (3).doc

Convenzione Lextel – Fattura elettronica PA

Servizio Fattura elettronica PA

Nuova Convenzione per la fatturazione elettronica

Fattura PA

Riferimenti

 

Dove Trovarci